Covid Aprilia, 95 positivi e mascherina tutto il giorno: la conferenza stampa.

I dati del Sindaco Terra e del Dott. Belardino Rossi: “11 positivi nei drive-in, aumentano gli under 30. L’1% della popolazione positiva senza sintomi”.

Si è svolta questa mattina nella Sala Consiliare “Luigi Meddi” una conferenza stampa straordinaria alla presenza dei giornalisti indetta dal Sindaco di Aprilia Antonio Terra. Incontro dovuto al sostanziale aumento di casi di Coronavirus in tutta la città, che ha scatenato i primi allarmi tra la cittadinanza, anche a causa della notizia di ieri circa la positività di 4 studenti di altrettante scuole.

E’ proprio il primo cittadino a prendere la parola, elencando alcuni dati:

Attualmente in città si registrano 95 positivi, di cui 10 ricoverati in strutture ospedaliere. Nel corso dei drive-in predisposti presso l’ex Claudia negli ultimi tre giorni, su 848 tamponi rapidi effettuati 15 persone sono risultate positive: i successivi esami molecolari hanno accertato il contagio di 11 di queste, di cui 9 apriliane e 2 da fuori città. Un dato che salto all’occhio e che deve far riflettere è la percentuale di giovani positivi: ad oggi ad Aprilia gli under 30 positivi sono venti. Naturalmente sono tante le famiglie coinvolte e tanti dei contagi derivano da ritorni dalle vacanze, sia in Italia che all’estero. Mi sento di rinnovare l’invito a mantenere alta l’attenzione: pronte ordinanze per fronteggiare l’emergenza”.

A questo proposito, sarà pubblicata a breve la nuova ordinanza cittadina che impone l’utilizzo in pubblico della mascherina per tutto il giorno, come in tanti altri comuni della regione.

Accanto al Sindaco Terra, presente anche il direttore della Asl, Dott. Belardino Rossi:

“A fronte della grande percentuale di adesione ai drive-in dell’ex Claudia, il servizio è stato rinnovato anche per le giornate di domani e dopodomani. Secondo le statistiche ad Aprilia circa l’1% della popolazione è positiva seppur senza alcun sintomo: questo è una dato che deve far riflettere. Noi come Asl forniamo tutti gli strumenti di assistenza medica, ma la gente dimentica che la prima parte per fronteggiare l’emergenza è la prevenzione: serve attenzione, distanziamento sociale e l’utilizzo della mascherina”.

Federica Zecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *