Baby ladre da Aprilia e Pomezia fermate mentre rubavano un telefono cellulare

In trasferta a Roma per rubare ai turisti. Le due giovanissime sono state segnalate al Tribunale dei Minori.

Nella giornata di ieri i Carabinieri della stazione di Roma San Lorenzo hanno fermato due giovanissime mentre rubavano dalla tasca di una turista un telefono cellulare. Si tratta di due bambine, questo il termine più corretto, di 10 e 11 anni provenienti rispettivamente dai campi nomadi di Castel Romano e di Aprilia.

Già note alle forze dell’ordine per reati di questo genere, le giovanissime, fermate nel momento del furto e costrette a restituire la refurtiva sono state poi condotte in caserma. Data l’età, le due hanno ricevuto solo l’ennesima segnalazione al Tribunale dei minori e successivamente sono state accompagnate in una struttura di accoglienza della Capitale.

di Jacopo Cascone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *