Aprilia Possibile denuncia la “cementificazione selvaggia” della città

I responsabili del movimento chiedono all’Amministrazione di fare attenzione alle aree verdi e fermare la cementificazione

Sempre meno verde ad Aprilia, ma la cementificazione della città va avanti.

È questa la denuncia di Daniele Natalizia e Roberto Fiorentini, coordinatori di “Aprilia Possibile”.

La nostra Città – scrivono i due – è ormai ingrigita dalle continue colate di cemento.

Frutto di una scarsa attenzione al verde urbano ed alla vivibilità dei cittadini da parte delle diverse amministrazioni che si sono succedute nel tempo.

Purtroppo, anche con la Giunta Terra, non si sono segnalati elementi di grande discontinuità rispetto al passato.

Rendiamo quindi pubblica, come segno di protesta, la pianta che segnala le aree di Aprilia che dovrebbero essere destinate a verde pubblico.

Chiediamo che l’Amministrazione si impegni a rispettare quanto previsto dal Piano Regolatore Generale.

Per una città più verde, bella e vivibile“.

Ecco la piantina di cui parlano i due responsabili di “Aprilia Possibile”.

di Massimo Pacetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *