Sottopasso Casello 45, ancora ritardi: l’Assessore Caporaso non ci sta.

Non c’è la sicurezza stradale: slitta ancora l’apertura del sottopasso a Casello 45. Le piccate parole dell’Assessore Luana Caporaso.

Un vero e proprio inferno quello che stanno vivendo i residenti di Casello 45: ancora uno slittamento per l’apertura del sottopasso, dovuto alla mancanze della sicurezza stradale. Un motivo che sa proprio di beffa per coloro che aspettano da tanto l’apertura del sottopasso, che garantirebbe maggior flusso del traffico.

Ad alzare la voce ci ha pensato l’Assessore ai Lavori Pubblici Luana Caporaso, che si è fortemente battuta per la fine dei lavori nei tempi stimati, scagliandosi contro gli addetti ai lavori:

” Nella riunione del 6 Agosto mi sono rivolta ad RFI (Rete Ferroviaria Italiana), Regione Lazio e Città Metropolitana di Roma segnalando per l’ennesima volta tutti i disagi che sta comportando ai cittadini di Aprilia il cantiere del sottopassaggio, chiedendo con insistenza almeno l’apertura delle strade complanari ovvero sia via Cavallo Morto che via Pantanelle, al fine di garantire una circolazione più agile alla zona.

 Il 12 Agosto qualcosa si muove. In una lunga riunione riusciamo ad ottenere la consegna e la conseguente apertura delle complanari, cosa che purtroppo il giorno seguente non siamo riusciti a fare poiché durante il sopralluogo insieme a RFI ci siamo accorti che l’ente proprietario del cantiere (RFI) non ha rispettato quanto pattuito dal verbale. Tali mancanze strutturali indicano il non rispetto delle norme di sicurezza stradale. Questa vicenda conferma nuovamente che RFI non conosce minimamente lo stato dell’arte e le difficoltà presenti in questo annoso cantiere; inoltre, quanto rilevato, ha portato allo slittamento dei lavori di apertura delle strade – per loro volere – prima al 26 Agosto ora al 31 Agosto.

Nel frattempo sto lavorando quotidianamente per far sì che siano portate a termine al più presto tutte quelle opere che garantiranno una maggiore sicurezza per Casello 45: la rotatoria di via La Cogna, il ripristino dell’asfalto di via Vesuvio ed ulteriori interventi infrastrutturali in modo da garantire il deflusso dell’acqua del sottopasso in caso di pioggia.

Dopo anni di disagi, pretendo assolutamente un maggior impegno e rispetto nei confronti della comunità di Casello 45 e per la nostra Amministrazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *