Lazio Creativo, presentato il secondo volume dell’iniziativa regionale

Questo venerdì è stato presentato il secondo volume di Lazio Creativo con oltre 100 nuove storie di successo.

Presentato venerdì 24 marzo il secondo volume di Lazio Creativo, 100 nuove storie di successo che sono il risultato di una mappatura dettagliata della creatività nel Lazio.  Un’opportunità per tanti talenti che, partendo dalle idee, realizzano i loro progetti con impegno e determinazione. L’obiettivo di iniziative come Lazio Creativo è proprio questo: dare identità a tanti percorsi individuali, e la prima forza di questi volumi è dare appunto coscienza di un’ identità.

La creatività, un settore che crea sviluppo e attrae investimenti. Secondo l’ultimo report di Symbola l’industria culturale e creativa italiana ha visto una crescita del 2.4% dei ricavi e un aumento dell’1,7% dei posti di lavoro rispetto all’anno precedente. Gli occupati sono oltre un milione, circa il 4.6% della forza lavoro italiana. Il valore potenziale del settore è di 72 miliardi di euro, con un valore inespresso di 24 miliardi.

Le prossime azioni: dal nuovo volume Lazio Creativo 2018, il cui contest per partecipare si aprirà dal 5 aprile al “bando creatività 2020” per la rigenerazione del tessuto produttivo del lazio; e i fondi che investiamo per le startup innovative e creative.

“La forza di questo volume è  quella di creare opportunità e speranza e dimostrare che si può cambiare e dare un’accezione positiva della parola costruire – parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: cambiamento significa costruire speranza e valorizzare competenze e talenti. Anche chi pensa di essere solo deve sapere che non lo è, e non è contro qualcun altro. Nella nostra Regione abbiamo avuto una intuizione: dare identità a tanti percorsi individuali, e la prima forza di questi volumi è dare appunto coscienza di una identità. Poi vogliamo combattere il luogo comune secondo cui tutto va male, l’ennesimo racconto di un fallimento. Non è così, c’è un insieme di problemi ma anche una forza creativa, e mettere risorse a suo sostegno e’ un messaggio di speranza”- ha detto ancora Zingaretti.

 

“Questo libro è una mappatura della creatività diffusa. Abbiamo cercato i giovani creativi del Lazio- così Lidia Ravera, assessore alla cultura e politiche giovanili, che ha aggiunto: li abbiamo scelti per categorie, e per ogni settore un esperto ha fatto un lavoro di scouting selezionando 10 giovani. Dieci giovani scrittori hanno trasformato le loro biografie in storie, una antologia di storie positive. Noi li facciamo vedere, li portiamo alle fiere, perché bisogna essere ambiziosi per trasformare l’intelligenza in impresa. Le idee non mancano, l’intelligenza c’è, è uno strumento di ripristino di democrazia”– ha aggiunto Ravera.

 

Regione Lazio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *