Il successo di “Differenzio anch’io”

Gli organizzatori del progetto di educazione ambientale

per le scuole primarie di Aprilia danno appuntamento all’anno prossimo

Sabato 9 Maggio si è conclusa la terza edizione del progetto di educazione ambientale dal titolo “Differenzio anch’io”. Alla base di esso l’idea che il rispetto dell’ambiente debba essere insegnato a partire dall’infanzia perché possa diventare un “automatismo” etico negli adulti ma, soprattutto, che possa essere insegnato attraverso il gioco. Come nelle precedenti edizioni, i destinatari privilegiati del progetto sono state le classi quarta e quinta della scuola primaria di Aprila: 41 classi coinvolte, per un totale di 950 alunni.
Le attività principali degli incontri ludico-didattici si sono volti da Marzo a Maggio e sono stati incentrati su tre aspetti:

– la conoscenza di base della differenziazione e riduzione dei rifiuti

– conoscenza dei processi di compostaggio, trattamento e smaltimento dei rifiuti

– conoscenza dei prodotti finali del riciclo

A queste attività sono è stata affiancata la proiezione di numerosi cortometraggi realizzati dalle classi quinte sul tema de “Il ciclo e riciclo dei rifiuti”, coniugando, così, non solo etica ambientale e gioco ma anche arte. Alla concretizzazione di questo progetto hanno contribuito insegnanti, esperti e genitori ma anche l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Aprilia e importanti aziende apriliane attive nel settore in questione: Kyklos, Progetto Ambiente, Self Garden, Rida Ambiente, Loas Italia, Centro Rottami. Le ulteriori conoscenze degli alunni sono state acquisite proprio prendendo parte alle visite guidate all’interno di queste realtà economiche, con l’ausilio della Tesei Bus che ha curato i trasporti. Dopo il successo di questi mesi, gli organizzatori danno già appuntamento al prossimo anno scolastico, che vedrà sempre il patrocinio del Comune e il supporto sportivo-educativo degli istruttori della Virtus Basket Aprilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *