Progetto Cura dell’Ambiente

Aprilia

IL PROGETTO AD APRILIA: IMPARARE A PRENDERSI CURA DELL’AMBIENTE, GIOCANDO

Riparte Differenzio anche io!

È partita la terza edizione di “Differenzio anche io!”. Si tratta di un progetto siglato, già nel 2010, dal Comune di Aprilia insieme alla Progetto Ambiente spa e a Kyklos srl e patrocinato dagli Assessorati all’Ambiente, alla Pubblica Istruzione e allo Sport e tempo libero.

L’obiettivo  è di sensibilizzare  i cittadini di Aprilia e, in particolare, i giovanissimi  ei sei istituti comprensivi della città, sui temi dell’educazione ambientale, del corretto trattamento, smaltimento e riciclo dei rifiuti.

Il calendario degli incontri è iniziato nel mese di Gennaio e proseguirà per tutto Febbraio, per concludersi nella prima metà di Marzo.

Il lavoro è stato suddiviso in due programmi distinti. I bambini di quarta parteciperanno a degli incontri di due ore, a cui sono invitate anche le famiglie, organizzati in vari momenti. Nella prima fase, in cui si inizia a lavorare sul concetto di differenziata, è strutturata sul gioco: due classi, che si sfidano organizzate in staffette, devono raccogliere gli oggetti e metterli nell’apposito contenitore, dopodiché possono tirare a canestro. Dopo aver giocato con la differenziata, i bambini saranno più predisposti alla spiegazioni dei concetti inerenti la corretta differenziazione dei rifiuti, valorizzando o correggendo eventuali errori.

Segue il secondo gioco a staffetta, per imparare, divertendosi, a riciclare. Durante questa seconda fase ciascuna squadra riprende gli oggetti dai contenitori e deve associarli a un prodotto finito del medesimo materiale per poi tirare a canestro. In seguito, come in precedenza si rifletterà, insieme agli insegnanti, sul ciclo completo di trattamento, differenziazione e riciclaggio.

Il materiale informativo che verrà rilasciato alla fine degli incontri sarà utile per non dimenticare ciò che si è imparato.

Nell’anno successivo, quelli che sono ormai divenuti alunni di quinta, riprenderanno i concetti sviluppati nella prima annualità. Seguiranno dei momenti di discussione per osservazioni sul ciclo completo di trattamento dei rifiuti, tenendo conto dei criteri delle 3 esse: Separare i materiali diversi, Svuotare accuratamente, Schiacciare plastica e cartoni

Il momento successivo è quello della spesa eco – sostenibile. I bambini dovranno scegliere, da un paniere di prodotti, quelli a minor impatto ambientale, tenendo conto dei criteri delle 3 erre: Riduzione dei rifiuti, Riuso di oggetti e materiali, Riciclaggio delle materie.

A supportare gli insegnanti – a cui viene fornita un’apposita guida per introdurre i ragazzi all’argomento e per l’approfondimento dopo gli incontri – ci sarà il personale delle aziende partecipanti. È prevista la partecipazione dei tecnici e degli atleti della Virtus Basket Aprilia e, a livello comunicativo, dell’Assessorato all’Ambiente e all’Ecologia, degli addetti stampa del Comune e della Virtus.

Oltre a questi incontri, il progetto prevede una serie di visite didattiche guidate presso le aziende partecipanti, visite a cui hanno la libertà di partecipare le famiglie.

Davvero un’ottima iniziativa, che sfrutta le caratteristiche proprie dell’infanzia per un futuro di adulti dotati di buon senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *