Dall’Oriente la spezia miracolosa per bruciare i grassi e dire addio al colesterolo

Al suo sapore inconfondibile a tavola, la curcuma affianca proprietà alimentari quasi uniche. Tutto quello che c’è da sapere

L’Oriente è sempre stato, in fondo, la via privilegiata attraverso cui in Occidente sono arrivate preziosità e spezie rare ed esotiche. Ma questa sembra la volta che l’Oriente ha superato se stesso, restituendo alle popolazioni europee la curcuma, una spezia dal colore inconfondibile (quel giallo oro che conferisce la tipica connotazione del curry), dalla fragranza invitante e capace di insaporire e dare ai nostri piatti quel tocco di novità e gusto capace di soddisfare tutti i palati in famiglia.

Ma non solo. La curcuma può vantare benefici miracolosi per una dieta brucia-grassi, per abbattere colesterolo e zuccheri in eccesso nel sangue, per ristabilire un metabolismo più dinamico. Per far tornare in forma l’organismo, insomma, tra gusto, leggerezza e la scoperta di un prodotto tipico della cucina orientale che sta sbarcando in questi giorni nei mercati d’Occidente. E che, particolare non trascurabile, ha un costo non eccessivo (la curcuma, ad esempio, costa decisamente meno del nostro già affermato zafferano).

Certo, nessun alimento, nessuna spezia, nessuna bevanda, nessuna barretta proteinica e vitaminica, può realmente fare miracoli ed ogni pubblicità è fraudolenta se non si associano una sana e corretta alimentazione ad un sano e corretto stile di vita.

Anche la curcuma, insomma, non può fare tutto senza una passeggiata all’aria aperta o il taglio di qualche fritto o grasso o di una bevanda gassata di troppo.

Tuttavia, vale la pena soffermarsi su quanto questa spezia dorata sa offrire. Brucia i grassi grazie alla curcumina, una sostanza che aiuta nella perdita di peso; sostiene il lavoro del fegato; favorisce la digestione; è anti-infiammatoria e aiuta la diuresi; elimina il senso di gonfiore e il rapido ritorno della sensazione di fame; mantiene i picchi glicemici al di sotto dei livelli di guardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *